Dipartimento Qualità Agroalimentare

Dipartimento Qualità Agroalimentare

Chi siamo

Il Dipartimento Qualità Agroalimentare (DQA) è un  Organismo che soddisfa i requisiti della qualità conformemente alla Norma UNI CEI EN 45011 Ed. 1999 e ai documenti aggiuntivi di ACCREDIA, per l’assicurazione della qualità nelle seguenti attività di controllo per :

  • i prodotti recanti denominazioni protette (DOP, IGP) ai sensi del Reg. (CE) 510/06;
  • le specialità tradizionali garantite (STG), ai sensi del Reg. (CE) 509/06;
  • gli altri prodotti agricoli ed alimentari in conformità a specifici disciplinari, norme nazionali e internazionali, ivi compresi i settori e i comparti ad essi collegati,
  • i disciplinari dei consorzi che effettuano etichettatura facoltativa delle carni ai sensi del reg. ce n. 1760/2000 (carni bovine) e del D.M. del 29/07/2004 (carni avicole).

La società DQA Dipartimento Qualità Agroalimentare Srl è stata costituita il 15/4/2010 con sede in Via G. Tomassetti 9  00161 Roma. E’ iscritta nel registro delle imprese presso la CCIAA di Roma. Ha ottenuto il certificato di accreditamento Accredia n. 106B Rev. 00. E’ stata iscritta nell’elenco degli organismi di certificazione (DOP, IGP e STG) del MIPAAF con decreto del 28/09/2010. E ha intenzione di avviare l'iter di accreditamento anche per le seguenti norme:

  • UNI CEI EN ISO/IEC 17020 per gli organismi che effettuano attività di ispezione;
  • UNI CEI EN ISO 22005 per i Sistemi di rintracciabilità nelle filiere agroalimentari;
  • UNI CEI EN ISO 14001 per la certificazione di Sistemi di Gestione Ambientale;
  • UNI CEI EN ISO 9001 per i sistemi di gestione della qualità;
  • BRS e IFS per accertare la conformità dei fornitori relativamente ai requisiti di legalità e sicurezza degli alimenti.

Gli scopi che si propone DQA sono rivolti a:

  • garantire attraverso il controllo, in ambito regolamentato, che i prodotti agricoli ed alimentari recanti una denominazione di origine protetta DOP (Reg. CE 510/06), o una indicazione geografica protetta IGP (Reg. CE 510/06), o una Specialità Tradizionale Garantita STG (Reg. CE 509/06) rispondano ai requisiti dei rispettivi disciplinari;
  • esercitare attività di verifica e di certificazione delle produzioni agricole e agroalimentari, in ambito “non Regolamentato”, ossia provenienti da aziende agricole o stabilimenti di trasformazione e condizionamento sulla base dei requisiti dei rispettivi disciplinari o norme tecniche;
  • svolgere qualsiasi attività funzionale ed utile per il conseguimento degli scopi sopra indicati od avente comunque attinenza con essi, ivi compreso l’adeguamento, come autorità di controllo designata, ai requisiti della Norma UNI CEI EN 45011 previsto dall’articolo 11 del Reg. CE 510/06, dall’articolo 14 del Reg. CE 509/06.